Categorie
Letteratura Muse d'inchiostro

Ritratto di Novecento

Si apre il sipario. Sul palco appare un uomo. Un solo uomo in mezzo ad una sceneggiatura inesistente ed è vestito di sole parole. Quella che recita è un’opera che vive in bilico tra l’essere monologo teatrale e semplice racconto, meglio se letto ad alta voce. Ma poco importa in realtà: quella che Baricco scrive, […]

Categorie
Letteratura Muse d'inchiostro

Il mare non bagna Napoli: macerie e luci di un dopoguerra

  Qui, il mare non bagnava Napoli. Ero sicura che nessuno lo avesse visto, e lo ricordava. Ripensando ai cinque racconti che Anna Maria Ortese raccoglie nell’opera Il mare non bagna Napoli la sensazione è quella di sentirsi scissi e spaesati davanti allo spazio che separa la brutalità del reale e la dolcezza che può […]

Categorie
Letteratura Muse d'inchiostro

Distopia e realtà: Il mondo nuovo di Huxley

La sensazione di intima e talvolta destabilizzante inquietudine che ho provato sin dall’inizio della lettura de Il mondo nuovo di Aldous Huxley ancora non mi ha abbandonata. Non so se mai lo farà. Nel dubbio io la prendo per mano consapevole che, per mancanza di competenze e spazio, non la potrò trattare in maniera esaustiva. […]

Categorie
Letteratura Muse d'inchiostro

Solitudini e deserti: il Marocco di Tahar Ben Jelloun

“Creature di sabbia” è un libro di cui non riusciamo a cogliere appieno nè il soggetto narrante nè l’oggetto narrato può essere considerato un bel libro? Uno in cui ci si sente dopo pochi paragrafi dispersi, un po’ per il fatto che non se ne comprendono i confini, un po’ per il mistero che avvolge […]

Categorie
Letteratura Muse d'inchiostro

Calvino non gioca a dadi con l’universo

“Così decifrando il diario della melanconica (o felice?) collezionista di sabbia, sono arrivato a interrogarmi su cosa c’è scritto in quella sabbia di parole scritte che ho messo in fila nella mia vita, quella sabbia che adesso mi appare tanto lontana dalle spiagge e dai deserti del vivere. Forse fissando la sabbia come sabbia, le […]

Categorie
Letteratura Viaggi di carta

A ognuno i suoi Malaussène

  “Se volete veramente sognare, svegliatevi…” [“Si vous voulez vraiment rêver, réveillez-vous… “]   UN FALSO ROMANZO PER RAGAZZI Nella maggior parte dei casi verrete a conoscenza di Daniel Pennac nel momento in cui ai vostri figli/fratellini/sorelline verranno assegnate le letture scolastiche o quando sistemando la vostra stanza troverete polverosi ricordi di un’estate passata su […]