Viaggi di carta

IL CAMMINO DI SANTIAGO: Paulo Coelho

Quando si va verso un obiettivo, è molto importante prestare attenzione al Cammino. È il Cammino che ci insegna sempre la maniera migliore di arrivare, e ci arricchisce mentre lo percorriamo Paulo Coelho è l’autore utile nel momento del bisogno,…

LA RAGAZZA DEL CONVENIENCE STORE: cronache di una ragazza strana

In questo piccolo mondo che si regge sulla normalità gli elementi estranei devono essere eliminati, uno dopo l’altro, in silenzio. Le presenze anomale vanno scartate. Ecco perché devo guarire. Altrimenti sarò allontanata dalla grande tribù delle persone normali.  Finalmente capisco…

Amazzonia: La città delle bestie

Con tutto il rispetto, professore, non mi sembra che gli indigeni siano così feroci come li descrive lei, al contrario, per loro la guerra è una sorta di cerimonia: è un rito per dimostrare coraggio.  Si dipingono il corpo, preparano…

SENZA MAI ARRIVARE IN CIMA

Lui era nato in un villaggio dove fino agli anni Settanta si saliva a piedi, poi era arrivata la strada e l’aveva visto del tutto spopolarsi nel corso della sua vita. Una volta mi aveva detto: quando la strada arriva…

Il guerriero della luce: Paulo Coelho

Il guerriero della luce non cade nella trappola della parola libertà. Quando il suo popolo è oppresso, la libertà è un concetto molto chiaro. In quei momenti, usando la spada e lo scudo, lotta fino allo stremo, o fino a…

La noia, l’ossessione e la scrittura: «L’estate delle ragazze» di L. Lerro.

Uscire da casa e camminare per Firenze significava per Corinna non lasciarsi morire di noia nella sua stanza. La noia patologica rende inabili alla vita, alle cose che comprende e rievoca. E poi non c’era niente da fare: la tricotillomania…

Arte, sesso e omicidi: «Maestra» di L. Hilton

[…] lessi centinaia di romanzi, setacciandoli alla ricerca di ogni singola informazione sul mondo upper class: gli usi, le abitudini, e soprattutto il registro linguistico, volevo appropriarmi di tutto il lessico che distingue la gente che conta dagli esclusi. Maestra…

L’estate del 1958: “Memoria di ragazza” di Annie Ernaux

«In questo preciso istante, per le strade, negli open space, in metropolitana, nelle aule magne, milioni di romanzi sono scritti nelle teste delle persone, capitolo dopo capitolo, cancellati, ripresi, e tutti muoiono, perché realizzati o perché non lo sono». Non…

La mafia (non) esiste: “Il giorno della civetta”

«Mi si accusa di tenere rapporti coi mafiosi, e quindi con la mafia: ma io vi dico che non sono finora riuscito a capire che cosa è la mafia, e se esiste; e posso in perfetta coscienza di cattolico e…

“La nemica”: la più grande truffa del XVIII secolo alla corte di Maria Antonietta

«Non saranno le solite teste a cadere. Vedremo altri orrori, dovrai imparare a difenderti. Tu appartieni a una generazione che non conosce la guerra, ma quanto ci aspetta potrebbe essere anche peggio. Ho visto la furia cieca e irrazionale della…