Penelope Volpi

Circe tra il divino e l’umano

Chiunque sia stato bambino ha sentito parlare di Circe. La maga ammaliatrice e crudele che trasforma in porci i compagni di Odisseo, sfiancati da anni di guerra e di peregrinazioni. Il personaggio cattivo della fiaba che non può mancare nell’Odissea,…

Morti ma senza esagerare: verde come vita

Mai giudicare un libro dalla copertina, si dice. Eppure se si dà un’occhiata veloce a Morti ma senza esagerare di Fabio Bartolomei è proprio la copertina che colpisce. Una ragazza dai capelli nero corvino che con sguardo compiaciuto fa capolino da un’immensa…

Un’Odissea di padri e figli

Quando hai 6 anni e ti chiami Penelope tra i banchi di scuola non trovi tanto facilmente una bambina tua omonima. All’inizio ti fa sentire un po’ sola, poi un po’ speciale. Allora cerchi di capire perché i tuoi genitori…

L’amore ai “nostri” tempi del colera

Quando noi di Mentisommerse abbiamo dato inizio al nostro primo viaggio di carta era marzo. Fuori faceva freddo, i vetri delle finestre erano striati di goccioline di pioggia e noi leggevamo L’amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez…

1984, Breathed: L’estate che sciolse ogni cosa

Comunque voi vi immaginiate il diavolo, non credo che nella vostra mente assomigli ad un ragazzino di tredici anni, dalla pelle scura e gli occhi di un verde brillante. Eppure se aveste il piacere (o la sventura) di incontrare i…

Aria al profumo di Marrakech

Seduta sul divano, sorseggio tè alla menta e penso. Penso a cosa io possa scrivere questo mese così particolare per confortare un poco chi decida di svagarsi qui su Menti Sommerse. Certo, nei giorni passati in molti hanno esortato gli…

Iran tra politica e letteratura

Oggi venerdì 21 febbraio si vota in Iran per rinnovare il parlamento. Davanti all’esclusione quasi totale della fazione dei candidati riformisti e al considerevole rafforzarsi della parte conservatrice bisogna riflettere. E ancora una volta qui su Menti Sommerse parleremo di…

Quando anche mangiare diventa un lavoro: Le assaggiatrici di Rosella Postorino

ARBEIT MACHT FREI. Il lavoro rende liberi. Questa è la scritta sotto la quale passarono le truppe dell’Armata Rossa quando, il 27 gennaio di settantacinque anni fa, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia. Persino gran parte dei…

Letteratura sotto l’albero di Natale

Nei giorni precedenti alla tanto attesa festa del Natale, andando in giro per la città illuminata, ci s’imbatte in una gran folla di persone alla ricerca di regali da donare alle persone care. Facendosi strada a fatica in mezzo a…

Fluttuando tra Cile e magia: La casa degli spiriti di Isabel Allende

Ehi voi, sì, mi rivolgo a voi. Lettori della metro e dei mezzi pubblici, lettori del tragitto casa-lavoro, lettori indaffarati e “senza-neanche-un-minutino”. Ecco voi, lettori metropolitani, avete mai assaporato qualche pagina dell’Allende in una grigia mattina come tante? Vi siete…