Seleziona una pagina

Con l’uscita del nuovo singolo “Estranea” il 17 novembre 2023, STRANO, l’iconica voce pop dei Gemelli DiVersi, scrive un nuovo capitolo intimo e riflessivo della sua carriera musicale, intraprendendo un coraggioso percorso solista- “Estranea” è un brano che trasmette le sfumature di una storia d’amore conclusa, con melodie pop e un suggestivo riff di chitarra dalle influenze latine.

Per presentare il nuovo singolo e ripercorrere le tappe fondamentali della sua carriera con i Gemelli DiVersi, prestando particolare attenzione ai vent’anni di “Mary”, ho scambiato due chiacchiere con lui.

Sono Corrado Parlati e ti do il benvenuto a bordo!

ESTRANEA: IL NUOVO SINGOLO DI STRANO, LA VOCE POP DEI GEMELLI DIVERSI

“Estranea” è il titolo del tuo nuovo singolo. Come nasce questa canzone e quale messaggio porta con sé?

“Estranea” nasce dalla voglia di esplorare le mille sfaccettature di un rapporto sentimentale, in particolare quel momento nel quale ci si sente come due estranei sotto lo stesso tetto.

In realtà, non porta con sé nessun messaggio particolare se non la voglia di esorcizzare alcune situazioni. È una tematica che molti vivono sulla propria pelle e nella quale ci si può ritrovare facilmente.

Viviamo in un’epoca in cui, nonostante siamo perennemente connessi, finiamo per essere sempre più estranei. Qual è il tuo rapporto con l’altro oggi?

Io sono una persona molto empatica, estroversa e cerco sempre di indirizzare i rapporti che vivo verso il contatto reale, la fisicità, che va da una stretta di mano a un abbraccio.

Non credo ai rapporti virtuali, social, quelli distanti, che essi siano di amicizia o di amore. Siamo esseri umani e abbiamo bisogno di emozioni reali, vere, fisiche.

Oggi vivo un rapporto felice con una persona e sono papà di un bambino.

MARY: VENT’ANNI DOPO

Leggendo le pagine di cronaca, sempre più piene di violenze, stupri e femminicidi, è impossibile non pensare al testo di “Mary”. Che riflessioni ti suscita a vent’anni dall’uscita della canzone?

Purtroppo, mi suscita un sentimento di sconfitta. Noi nel 2003 abbiamo lanciato un sasso nello stagno che sicuramente ha prodotto risultati enormi, anche grazie alla collaborazione con il Telefono Azzurro, ma le persone purtroppo tendono a dimenticare e azzerarsi.

C’è ancora molto da fare. Credo che tutto debba iniziare nelle famiglie. I bambini sono lo specchio di quello che vivono in casa, e il nostro compito è instillare in loro la cultura del rispetto verso il prossimo, dell’amore sincero. Solo così potremo migliorare come uomini e come società.

LE FOTORICORDO DI STRANO CON I GEMELLI DIVERSI E I PROGETTI FUTURI

Proviamo ad aprire l’album dei ricordi: se dovessi scegliere cinque istantanee della tua carriera, da usare come “Fotoricordo”, quali sceglieresti e perché?

Sicuramente il giorno dell’uscita del nostro primo singolo “Un attimo ancora” nel 1998. È stato quello che ci ha catapultati nel music business.

L’uscita di “Mary” è la seconda istantanea, un brano forte e allo stesso tempo sincero, immediato.

Il terzo è la data del Festivalbar all’Arena di Verona. Uno spettacolo indimenticabile per uno show televisivo iconico.

La quarta è la nostra partecipazione al Festival di Sanremo nel 2009. Calcare quel palco è qualcosa che ti porterai dentro per tutta la vita.

Il quinto è certamente il giorno in cui è uscito il mio primo singolo da solista. Un giorno che segna una nuova fase della mia carriera

.

Progetti futuri di Strano?

Continuare a fare canzoni e a emozionare le persone che le ascoltano. Sono nato sotto la stella della musica e continuerò ad esplorare questo meraviglioso mondo delle sette note.”

About The Author