Comunicati

Nu Genea, Tananai, Willie Peyote protagonisti della XXVI edizione del Meeting del Mare a Marina di Camerota

Il Meeting del Mare, con la sua storia ultraventennale e un bagaglio immenso di pensieri, messaggi culturali, dialoghi di grande attualità e tanta, tantissima musica, è entrato di diritto nel novero delle più attese realtà del Sud Italia.

La XXVI edizione del festival ideato e diretto da don Gianni Citro, dal titolo profetico “CONFINE”, si terrà dal 21 al 23 luglio 2022 a Marina di Camerota: per la seconda volta nella sua storia avrà luogo nella affascinante venue di Baia di Lentiscelle. Dopo due anni di pandemia – e la scelta obbligata di trasferire il main stage sulla terrazza di sopraflutto durante le scorse edizioni – il grande palco del Meeting del Mare torna in spazi più ampi, riappropriandosi di uno dei luoghi più incantevoli del territorio cilentano.

Col mare alle spalle e una grande voglia di rinascita nel cuore, la prima serata del Meeting del Mare 2022, rigorosamente ad entrata libera, vedrà come headliner uno dei progetti musicali più sorprendenti e originali d’Europa, i NU GENEA, in formazione completa e con un live esplosivo. A quattro anni dal loro esordio con l’acclamato album “Nuova Napoli”, i musicisti e dj Massimo Di Lena e Lucio Aquilina si esibiranno in esclusiva al Meeting del Mare nella loro unica tappa in Campania per presentare live il nuovo lavoro, “Bar Mediterraneo”, pubblicato lo scorso 13 maggio.  Ad aprire il famoso duo napoletano ma di base a Berlino ci saranno gli STUDIO MURENA, band composta da 6 musicisti che fondono in un prodotto di alta qualità le sonorità jazz – contaminate da influenze funk, fusion, rock ad un conscious rap dalle rime a tratti taglienti e sempre d’impatto.

Il secondo appuntamento – ingresso 15 euro – avrà un gusto tipicamente pop: il palco sarà occupato dalla spettacolare scenografia di TANANAI, il giovane cantautore milanese che dopo la partecipazione al Festival di Sanremo con il tormentone “Sesso Occasionale”, ha invaso i social e, con singoli come “Baby Goddamn” e un featuring radiofonico nel brano “La Dolce Vita” di Fedez, ha letteralmente conquistato le top chart italiane.

La terza e ultima serata – ingresso 15 euro – porta accoglie l’energico live di WILLIE PEYOTE: il cantautore e rapper torinese impreziosisce il festival con la ricercatezza dei testi, il funk delle tastiere e un personalissimo album intitolato “PORNOSTALGIA”, nato durante la pandemia e ricco di suggestioni, pensieri e idee condivise. Con lui, sul palco di Marina di Camerota, ci saranno come sempre gli All Done.

Non mancherà la rassegna emergenti: si tratta di ben 37 progetti musicali scelti, tra giovani artisti e band provenienti da ogni parte d’Italia, che spaziano dal cantautorato alle sonorità più contemporanee, che si esibiranno sul palco del Meeting del Mare durante i tre giorni del festival, regalando tanta musica al pubblico fin dalle prime ore della serata.

Si inizia il 21 luglio con Danny MoralyAvec-MoiVeronicäaGabsJoseph BrunoFloraTristan RomaLuca Fol e Ilaria. Il 22 luglio spazio a Nico Di LascioBagheeraRossella MonacoTomhDangioJenicManicasI Dolori del Giovane WalterIosonoramaFeedaNoja x DatPopGanoonaYosh Whale, Il Conte Biagio e Manuela Accardi. Infine, nella giornata conclusiva si esibiranno JeordieMico Argirò, AddolorataAmalinseTrequattronovetrentatre, Segni DistintiviMen in The BoxCabriniNuvole e Lambrusco.

Per tre giorni e tre notti la Baia di Lentiscelle si trasformerà in uno spazio vivo, in cui musica e arte vivranno in perfetta simbiosi. Le installazioni del light designer Cristian Rizzuti, originario di Licusati e da anni residente a Barcellona, accoglieranno gli spettatori del Meeting del Mare.  L’artista – autore di “ECCE HOMO: A forma di luce” presentato alla Fondazione Banco di Napoli – riprodurrà nello specchio di cielo dell’area concerto un volume di luce che disegna corpi astrali, dal titolo “Costellazioni”.  Lo street-artist e scultore Giovanni Tortora, giovanissimo artista cilentano sensibile alle tematiche ambientali, presenterà lungo il percorso di accesso all’area concerto, la sua installazione “Progenitori“. E infine, firmata Meeting del Mare, l’installazione pensata per il festival dal nome “Torre d’Aria”, calata nella baia, tra le torri di avvistamento e il mare.

Durante le tre giornate non mancheranno, inoltre, gli incontri con gli artisti e lavoratori del mondo della musica: il format MDM CAMP si propone ogni anno come occasione vera per instaurare rapporti di lavoro e di amicizia tra addetti ai lavori, artisti affermati e nuove realtà. In uno spazio collaterale ma saldamente legato all’anima del festival in cui vivere l’esperienza della musica nella sua totalità, dal planning di un evento all’effettiva realizzazione, concentrandosi sul mercato, e riflettendo sull’evoluzione della filiera produttiva dell’industria musicale.

Nato nel 1997, il Meeting del Mare è uno degli eventi musicali e culturali più longevi e attesi di tutto il sud Italia, capace di radunare migliaia di ragazzi e ragazze da ogni parte del paese. La XXVI edizione del festival è organizzata e promossa dalla Fondazione Meeting del Mare C.R.E.A. con il sostegno della Regione Campania, del Comune di Camerota e della Camera di Commercio e Confesercenti di Salerno.

 

INFO E SOCIAL:

 www.meetingdelmare.it

www.facebook.com/meetingdelmare

www.instagram.com/meetingdelmare

per info e contatti:

info@meetingdelmare.it – info@fondazionemdmcrea.it

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.