Seleziona una pagina

In occasione del centesimo anniversario della nascita di Pier Paolo Pasolini, il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo e la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci organizzano un ciclo di tre incontri per approfondire la figura del grande intellettuale e poeta, a cura di Walter Siti, vincitore del Premio Strega nel 2013, e in collaborazione con Chora Media, Garzanti, Rizzoli e Archivio Luce.

Nel corso dei tre appuntamenti raccolti sotto il titolo Pasolini: il lungo addio Siti, che ha avuto con l’opera di Pier Paolo Pasolini una frequentazione lunga oltre mezzo secolo, dialogherà con diversi ospiti, provando a interrogarsi su ciò che è scomparso e ciò che invece ancora vive di questa figura cardine del Novecento, delle cui chiavi interpretative della realtà, a volte scomode, non riusciamo a fare a meno.

Le sue azioni, rivoluzionarie e politiche, hanno contribuito all’evoluzione della coscienza sociale e a volte modificato il corso degli eventi. Come ad esempio il tentativo di ritirarsi dalla gara – impossibile da regolamento – durante l’edizione 1968 del Premio Strega, per spingere i giurati del Premio a interrogarsi sulla qualità delle opere presentate in quella edizione. Una vera e propria “tempesta perfetta” che diede come risultato un numero straordinario di schede bianche o nulle.

Gli appuntamenti anticipano il grande progetto espositivo condiviso Pier Paolo Pasolini. Tutto è santocon cui 3 importanti istituzioni culturali – l’Azienda Speciale Palaexpo di Roma, le Gallerie Nazionali di Arte Antica e il MAXXI – celebreranno nelle rispettive sedi museali la figura di Pasolini nell’autunno di quest’anno.

Il primo appuntamento dal titolo La letteratura, sarà dedicato a Pasolini poeta, narratore e saggista e si svolgerà il giorno effettivo del centenario della nascita, sabato 5 marzo alle ore 18.00. Introdotti da Giulia Ferracci, curatrice MAXXI e Stefano Petrocchi, Direttore Fondazione Maria e Goffredo Bellonci interverranno Walter Siti e il critico letterario Andrea Cortellessa, con letture dell’attrice Rossella Pugliese.

Il secondo incontro, La realtà, è in programma per venerdì 8 aprile alle ore 18:30 ed è dedicato a un fantasma – quello della realtà appunto – che Pasolini insegue per tutta la vita e che lo spinge a fare cinema. Siti dialogherà con Vittorio Lingiardi, psichiatra e psicoanalista.

Il ciclo di incontri si concluderà venerdì 27 maggio alle ore 18:30 con La storia (e la cronaca), dedicato a Pasolini polemista corsaro, osservatore delle trasformazioni sociali e delle instabilità politiche del Paese. Insieme a Siti interverrà il giornalista Andrea Purgatori.

Ogni incontro sarà arricchito dalle letture di alcune delle pagine più celebri dell’autore e da un breve estratto della serie podcast Perché Pasolini?, prodotta da Chora Media per Archivio Luce. Ulteriori spunti saranno offerti dalla nuova edizione di Petrolio a cura di Maria Careri e Walter Siti (Garzanti), dai saggi di Siti raccolti nel volume Quindici riprese – Cinquant’anni di studi su Pasolini (Rizzoli).

About The Author