Comunicati

PREMIO AUSONIA: oggi il Gran Galà con Valentin Bisti e Savino Zaba, a Sandra Milo il premio alla carriera

Tutto pronto per il gran finale della VII edizione del “Premio Ausonia”, la Mostra Nazionale del Teatro e delle Arti dello Spettacolo Italiano, che ha preso il via il 23 agosto e si concluderà oggi, sabato 28, con il Gran Galà condotto da Valentina Bisti e Savino Zaba – Direttore artistico dell’evento, all’Anfiteatro De Rosis di Corigliano-Rossano (CS).

Tra  le magiche scenografie di Mario Carlo Garrambone e le coreografie di Francesco Lappano i prestigiosi riconoscimenti, realizzati dal Maestro orafo Michele Affidato, saranno consegnati a grandi protagonisti del teatro e delle arti dello spettacolo e nuovi talenti: il premio Migliore attrice teatrale – menzione speciale “Gigi Proietti” a Paola Tiziana Cruciani, Miglior attore a Ernesto Mahieux, giornalismo a Marzia Roncacci, Premio Giovani talenti ad Alessandro Cosentini, Miglior attore tv a Fabio Troiano, Miglior attrice Ornella Muti, artista musicale a Leo Gassman e il Premio alla carriera a Sandra Milo. Inoltre, rinnovando il forte legame della kermesse con territorio, saranno assegnati il Premio eccellenze di Calabria a Caterina Ceraudo, il Premio Valori di Calabria a Giuseppe Fata, il Premio Speciale “Fausto Taverniti” a Karen Sarlo, il Premio speciale ripartenza alla Città di Vibio Valentia e il Premio speciale BPER BANCA PER IL TEATRO alla FITA – Federazione Italiana Teatro Amatori.

“Sono felice di tornare per il terzo anno consecutivo al Premio Ausonia nelle vesti di conduttore.” – dichiara Savino Zaba – Quest’anno condividerò il palco con la mia amica e collega Valentina Bisti, con la quale ho già vissuto altre meravigliose serate. Alla conduzione si aggiunge il ruolo di Direttore artistico dell’evento. Non è stato facile mettere in piedi un cast così assortito e di grande spessore che potesse valorizzare il cinema, il teatro, la cultura e spettacolo più in generale, ma ho lavorato con passione e amore, e mi auguro di esserci riuscito”, conclude.

Nato nel 2015, da un’idea del patron e fondatore Antonio Maria D’Amico, organizzato da C.S.A.S.I. – Centro Sperimentale Arti dello Spettacolo italiano, con il sostegno della FITA – Federazione Italiana Teatro Amatori e della Pro Loco Rossano “La Bizantina”, il Premio ha assunto negli anni dimensioni e richiamo nazionale e oggi gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del MIC, della FITA, della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza e dell’Amministrazione comunale di Corigliano-Rossano.

L’edizione 2021, con il Maestro Enzo Garinei alla presidenza del Comitato tecnico-scientifico, è nel segno della “ripartenza” dopo la pandemia, per mettere in luce i talenti del nostro Paese e contribuire sostenere e diffondere l’arte e la cultura, e a favore di un comparto particolarmente colpito nell’ultimo anno, ma che ha dimostrato il suo valore imprescindibile anche per il ruolo sociale che ricopre.

Dopo l’edizione del 2020 che è stata quella della resilienza, quest’anno è l’edizione della ripartenza, e della maturità”. – Afferma Antonio Maria D’Amico – “Siamo partiti piccoli, con la voglia di crescere, e oggi siamo una realtà nazionale che da sempre ha l’obiettivo di sostenere la diffusione del teatro e delle arti dello spettacolo italiano. Un teatro del palcoscenico, delle assi di legno e non delle cattedre, come lo intendeva il maestro Gigi Proietti, a cui abbiamo dedicato questa edizione. Ma anche ‘il teatro dell’umiltà e non delle paillettes’ per citare il Maestro Enzo Garinei, oggi presidente del CTS – Comitato Tecnico Scientifico del Premio. Il teatro è infatti la culla della cultura, senza cui un popolo muore. E tenere viva la “Cultura” con la “C” maiuscola è la mission mia come uomo, del Premio Ausonia e naturalmente della FITA”, conclude D’Amico.

Fondamentale per il Premio è inoltre valorizzare il territorio, con la riscoperta delle sue radici e dei suoi tesori attraverso speciali iniziative come i “Viaggi Esperienziali” che hanno animato la settimana per promuovere la storia e il patrimonio storico artistico, e “Calici D’Ausonia, Sorsi di Cultura”, la serata realizzata in collaborazione con la Regione Calabria in programma oggi per celebrare le eccellenze culturali ed enogastronomiche calabresi.

Spazio centrale è dedicato poi ai giovani: per loro e per creare nuove opportunità è stata istituita all’interno del Premio l’Accademia Ausonia Summer School, con la direzione di Marco Simeoli, che coinvolge artisti dai 18 ai 35 anni provenienti da tutta Italia con masterclass e seminari di scenografia e di regia. Attraverso un contest si assegnano borse di studio nella prestigiosa scuola romana “Cento Per Cento Musica” del Maestro Vittorio Matteucci

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *