Comunicati

Fuori oggi “BANDITO”, il nuovo singolo de IL GHOST

Dopo il successo di “Treni”, il brano scritto insieme a Baby Gang, con oltre 12 milioni di stream totali e più di 5 milioni e mezzo di visualizzazioni, IL GHOST, rapper italo albanese capace di stupire il pubblico con la sua identità e unicità artistica, pubblica oggi, 16 luglio, il suo nuovo singolo “BANDITO”, disponibile su tutte le piattaforme digitali.

L’artista ha deciso di condividere questa traccia con Simba La Rue, rapper tunisino lanciato da Baby Gang. Un brano che scava nel passato dei due giovani, rivelando aspri retroscena delle loro vite, per poi lasciar avvolgere l’ascoltatore da un senso di cambiamento e rivalsa.

“BANDITO” si ispira alle sonorità del rap francese: stralci di liriche francofone compaiono sia nel ritornello sia nelle strofe e, non a caso, il videoclip ufficiale, prodotto da Kadesh e diretto da Legacy Films, si svolge nella cornice di una Parigi notturna.

Guarda il video: https://youtu.be/BqxGpW-sDv0

Il Ghost, nome d’arte di Lindon Bruti, nasce in Kosovo nel ‘98 e si trasferisce in toscana all’età di un anno. La seconda tappa della sua vita è Milano, dove arriva una volta finiti gli studi per coltivare la carriera nel mondo dell’hip hop e il sogno di creare un ponte tra l’Italia e i Balcani, grazie alla sua capacità di produrre musica in entrambe le lingue. Due collaborazioni importanti hanno contribuito all’aumento della popolarità de Il Ghost: sul fronte italiano ci sono i singoli con Baby Gang “Coco”, “Treni”, “Paura” e “3 OCCHI”, mentre in Albania e tutti i Balcani la monster track “Jackpot”, rilasciata con altri 5 artisti albanesi lo scorso 27 Settembre, è stata nominata “Best Albanian Hip Hop Song 2020” da Billboard, dopo essersi posizionata nelle tendenze di Italia, Svizzera e Macedonia. Inoltre, l’artista compare anche nel nuovo album di Don Joe, Milano Soprano.

Quello de Il Ghost è un progetto in continua evoluzione con un potenziale internazionale e un occhio di riguardo al messaggio che tiene a trasmettere all’Italia: rappresentare una rivalsa per le terze generazioni, ragazzi con origini straniere cresciuti in Italia, tra povertà, difficoltà e discriminazioni.

 

 

 

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *