Biblion Letteratura

“Clorofilla”: l’idea per guarire una relazione fuori strada

A volte, le relazioni possono sbandare, schiantarsi contro un muro di fraintendimenti e sfoghi repressi. Proprio come un’automobile fuori controllo, una coppia può cadere in un dirupo, pur avendo assaporato tutta l’armonia possibile in una relazione.

È dall’immagine di un’auto che cade in un burrone che Giulio Mosca -in arte Il Baffo- fa partire la propria analisi sulle relazioni di coppia. Non è la prima volta che il vignettista si sofferma su questa tematica: scavando nel suo profilo Instagram -da cui parte il suo successo-, si nota che le sue vignette trattano sempre, in un modo o nell’altro, dei sentimenti e del modo in cui essi vengono vissuti.

Con un linguaggio semplice e in parte autobiografico, Giulio Mosca riesce a raccontare un amore e una storia che tutti, personalmente o meno, hanno prima o poi modo di conoscere.

Attraverso i disegni dai toni pastello,  l’autore indaga sulle cause che potrebbero provocare una rovinosa caduta ad una coppia. “Clorofilla” (Feltrinelli, 2021) deve il proprio titolo alla soluzione che il protagonista della graphic novel, Alfonso, trova per la propria relazione con Martina:

«L’amore è ossigeno e in quanto tale cambia, si trasforma. Ma tornerà sempre nel nostro sangue. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è un po’ di clorofilla»

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *