Detective Pikachu: i Pokémon più reali di sempre

Detective Pikachu” segna il ritorno sul grande schermo dei Pokémon, un ritorno che rende i colorati animaletti che tutti conosciamo più realistici che mai.

Seguendo l’ondata inarrestabile di live-action che negli ultimi anni popola le sale cinematografiche, grazie alla tecnologia CGI è stato possibile introdurre nel mondo reale i Pokémon che nel film vivono in armonia con gli umani a Ryme City. È qui che Tim Goodman (Justice Smith) ritorna nonostante abbia ormai abbandonato il sogno di diventare un allenatore di Pokémon, a causa della scomparsa di suo padre Harry. Oltre a Tim, però, c’è qualcun altro che vuole scoprire che fine abbia fatto Harry: si tratta del suo collega, il detective Pikachu. Sbalorditi dalla scoperta di poter comunicare tra loro, Tim e Pikachu si metteranno alla ricerca di Harry e scopriranno che tutta Ryme City è, in realtà, in grave pericolo.

La trama di “Detective Pikachu” è davvero molto semplice, ma da un film del genere ci si aspetta che sia così. Non è sicuramente per un intreccio interessante che i fan dei Pokémon andranno a vedere il film.

La vera forza di “Detective Pikachu” sta in altro.

In primis, la questione più interessante del film, quella che può essere apprezzata anche da chi non è un fan sfegatato dei Pokémon, è sicuramente il contrasto.

Il contrasto per antonomasia è personificato dal protagonista stesso che, sotto il suo aspetto allegro e tenero, nasconde in realtà una personalità che mai ci si aspetterebbe, sottolineata da una voce che quasi stona con il suo aspetto (basti pensare che in originale è doppiato da Ryan Reynolds).

Un altro contrasto che un po’ stupisce è che il setting non viene affatto adattato all’aspetto favolistico dei Pokémon. Al contrario, sono loro ad adattarsi perfettamente al mondo degli umani e l’avventura di Tim e Pikachu ha, in realtà, dei toni anche abbastanza noir.

L’altro punto di forza di “Detective Pikachu” è sicuramente la presenza di tutti i Pokémon più famosi.

È questo l’elemento che, a mani basse, riuscirà a conquistare i fan che si divertiranno a riconoscerli e a riscoprirli in questa nuova versione, più reale che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

💎La newsletter di MentiSommerse.it porta direttamente sul tuo smartphone esclusive ed editoriali su musica, cinema, arte, letteratura e attualità.

Non solo: anteprime, news dell'ultimo minuto, suggerimenti su concorsi ed eventi culturali.

Cosa aspetti? È tutto a portata di un click!

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

MentiSommerse.it utilizzerà i tuoi dati personali per tenerti informato con regolarità sul mondo della cultura e, in alcuni casi, inviarti segnalazioni di eventi e iniziative organizzati dai nostri partner.Cliccando sul tasto "Iscriviti", accetti che MentiSommerse.it utilizzi i tuoi dati per le finalità indicate.MentiSommerse.it non cederà i tuoi dati a terze parti e utilizzerà i tuoi dati secondo le tue indicazioni. Se scegli di annullare l'iscrizione, MentiSommerse.it cancellerà il tuo indirizzo mail dal proprio database.