Carlo Buccirosso porta al Cilea un vero “Colpo di scena”

Carlo Buccirosso porta al Cilea un vero “Colpo di scena”

Proteggere l’incolumità di ogni singolo cittadino, sconfiggere il male che attanaglia la società, portare a termine la propria missione contro il cattivo di turno: è questo l’obiettivo del vicequestore Armando Piscitelli, interpretato da Carlo Bucirosso in “Colpo di scena”.

Lo spettacolo potrebbe essere definito un noir alla Buccirosso, in cui la risata e la riflessione si alternano alla perfezione: tramite le battute del questore, con un tono mai pesante, si riflette sulla vicinanza dello stato ai propri cittadini, sulla violenza subita dalle donne e quasi mai denunciata, la dipendenza dai social, i conflitti di sangue.

A contrapporsi a Piscitelli è Michele Donnarumma, interpretato da Gennaro Silvestro, la cui storia, però, rappresenta il vero colpo di scena dell’intero spettacolo. Un cattivo inquietante a tratti, con la battuta sempre pronta.

A completare un cast di attori di primo livello sono Gino Monteleone, nei panni dell’ispettore Murolo, Peppe Miale, Monica Assante di Tatisso, Elvira Zingone, Claudiafederica Petrella, Giordano Bassetti, Fiorella Zullo e Matteo Tugnoli.

I due atti della commedia sono ben distinti tra loro, anche per quanto concerne le location: il primo è ambientato nel piccolo commissariato di provincia dove lavora la truppa che ha come obiettivo quello di incastrare definitivamente Michele Donnarumma, il secondo, invece, si svolge interamente a Casa Piscitelli, dove risiede il padre del vicequestore, malato di Alzheimer, accompagnato dalla sua badante Gina. Cerca rifugio negli affetti familiari, Piscitelli, ma la sua casa diventerà la scena di un finale sorprendente.

Far riflettere, con il sorriso sulle labbra: questo è l’obiettivo del comico. Stasera, in un Teatro Cilea pieno di ogni ordine di posto, Carlo Buccirosso ci è riuscito per l’ennesima volta.

Lo spettacolo sarà in scena fino al 28 Aprile 2019 con una doppia recita il sabato 27 Aprile ore 17.30 e ore 21.00, mentre per domenica 29 aprile l’appuntamento è fissato alle ore 18.00, per un totale di 6 recite.

Corrado Parlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *