Cinquant’anni al centro: la grande festa del mago Claudio Baglioni

Claudio Baglioni al centro recensione

Cinquant’anni, sempre lì, nel mezzo. E il concetto prende vita in ogni dettaglio dello spettacolo: il palco posizionato al centro, senza maxischermo, ma immerso nell’abbraccio del pubblico.

Una celebrazione perfettamente nello stile Baglioniano: quello che l’ha portato, oltre a far registrare il tutto esaurito in praticamente tutte le sue tournée, a vincere nel 1991 il premio come miglior live dell’anno assegnato dalla Billboard.

claudio baglioni tour 2019Ventuno polistrumentisti, ventisei performer – con venti cambi d’abito – danno vita alle storie cantate da Baglioni: gli orologi scandiscono il tempo de “I vecchi” e “Poster“, le danzatrici vestite di bianco e rosso, con una maschera bianca a coprirne il volto, danno vita alle ragazze dell’est, il funambolo vede la sua vita passargli davanti nel cuore della notte di note, i kilt scozzesi gli ombrelli di “Viva l’Inghilterra“, le coppie innamorate che danzano sulle note di “Amore bello”: ogni canzone è accompagnata dal racconto visivo (e danzato) della sua storia.

E quando è il solo Baglioni, con la chitarra, a prendersi la scena al centro del palco, lo spettacolo si fonde con quello del pubblico, con le luci che trasformano gli spalti in un cielo stellato, come accade in “Avrai” e “Mille giorni di te e di me“.

claudio baglioni scaletta 2019

Ogni notte di note che si rispetti, però, ha bisogno delle sue note di notte: ogni componente della band riesce a trovare al meglio il suo spazio, in cui può dare il meglio di sé. Dalla batteria al basso, passando per il sax e il piano: ogni componente della band riesce a caricare di energia ed emozioni le canzoni del cantautore romano.

Una favola lunga cinquant’anni, fatta di sogni realizzati, emozioni, partenze, ritorni. Di sogni regalati. E il once upon a time che ha dato il via alla carriera di Baglioni è senza dubbio “Questo piccolo grande amore“. Da qui in poi, dopo un piccolo passaggio a “Porta Portese“, non ne manca nemmeno una, e si giunge fino a “Tutti qui“, i suoi anni alle porte, e “Con voi”, che rende ancor più forte il contatto tra Baglioni e il pubblico.

“Cos’è che ci spezza il cuore tra canzoni e amore, che ci fa cantare e amare sempre più?”.

claudio baglioni casertaPerché ci sono storie che vanno messe al centro, e quella di Claudio Baglioni è una di queste. Perché per una sera ognuno dei presenti ha visto passarsi davanti agli occhi una vita intera, e perché domani sia – se possibile – ancora migliore: le canzoni, anche se non potranno mai cambiar la vita, in pochi minuti riescono a far respirare, nel vero senso della parola.

Voleva essere un grande mago, Claudio, detto Cucaio, per incantare ragazze e serpenti. Il suo desiderio è diventato realtà.

50 ANNI AL CENTRO – LA SCALETTA

51 Montesacro
Signora Lia
Al centro (prologo)
Questo piccolo grande amore
Porta Portese
Quanto ti voglio
Con tutto l’amore che posso
Amore bello
W l’Inghilterra
Io me ne andrei
E tu…
Poster
Sabato pomeriggio
Quante volte
Solo
Un po’ di più
E tu come stai?
I vecchi
Ragazze dell’est
Via
Strada facendo
Avrai
Uomini persi
Un nuovo giorno o un giorno nuovo
Notte di note note di notte
E adesso la pubblicità
La vita è adesso
Mille giorni di te e di me
Acqua dalla luna
Noi no
Io sono qui
Le vie dei colori
Cuore di aliante
Sono io
Tutti qui
Con voi
Al centro (epilogo)

 

50 ANNI AL CENTRO – LE DATE DEL TOUR 2019 DI CLAUDIO BAGLIONI

Queste le prossime date di “AL CENTRO”, prodotto e organizzato da Friends & Partners: 15 e 16 marzo al Modigliani Forum di LIVORNO; 19 e 20 marzo al Pala Decò di CASERTA; 22 e 23 marzo al Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT);  26 e 27 marzo al Palasport di REGGIO CALABRIA; 29 e 30 marzo al Palazzo dello Sport di ROMA; 2 aprile a Pala Rubini Alma Arena di TRIESTE; 5 aprile al Forest National di BRUXELLES (inizio show ore 20.00 – info: www.gracialive.be); 7 aprile al Hallenstadion di ZURIGO (inizio show ore 19.00 – info: www.abc-production.ch); 9 e 10 aprile a RDS Stadium di GENOVA; 12 e 13 aprile al Mediolanum Forum di MILANO; 15 e 16 aprile al Pala Verde di TREVISO; 18 aprile all’Adriatic Arena di PESARO; 24 e 26 aprile al Nelson Mandela Forum di FIRENZE.

Corrado Parlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

💎La newsletter di MentiSommerse.it porta direttamente sul tuo smartphone esclusive ed editoriali su musica, cinema, arte, letteratura e attualità.

Non solo: anteprime, news dell'ultimo minuto, suggerimenti su concorsi ed eventi culturali.

Cosa aspetti? È tutto a portata di un click!

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

MentiSommerse.it utilizzerà i tuoi dati personali per tenerti informato con regolarità sul mondo della cultura e, in alcuni casi, inviarti segnalazioni di eventi e iniziative organizzati dai nostri partner. Cliccando sul tasto "Iscriviti", accetti che MentiSommerse.it utilizzi i tuoi dati per le finalità indicate. MentiSommerse.it non cederà i tuoi dati a terze parti e utilizzerà i tuoi dati secondo le tue indicazioni. Se scegli di annullare l'iscrizione, MentiSommerse.it cancellerà il tuo indirizzo mail dal proprio database.