Apple vuole sfidare Netflix: le indiscrezioni sulla nuova piattaforma

Apple vuole sfidare Netflix: le indiscrezioni sulla nuova piattaforma

Quando Apple si tuffa su un progetto nuovo, non lo fa mai senza cognizione di causa. Anzi, lo fa con l’intento di primeggiare, di rivoluzionare, di lasciare la sua impronta in modo indelebile: l’ha fatto con i dispositivi portatili per ascoltare musica, con gli smartphone, con i tablet, senza dimenticare ovviamente i computer. Ora Apple sembra pronta a farlo in un campo nuovo, quello dei film e delle serie tv, che già di suo negli ultimi anni è stato completamente rivoluzionato. Con l’arrivo di Netflix il modo in cui guardiamo i contenuti multimediali sembra lontanissimo dalle abitudini di una decina di anni fa: aspettare un episodio a settimana, ad esempio, è qualcosa che non abbiamo più la pazienza di fare, se non per produzioni enormi e dal grande seguito come “Game of Thrones”.

La concorrenza, in quell’ambito, è già agguerritissima: oltre a Netflix c’è Amazon Prime, tra poco arriverà Disney+ e ci sono tutte le piattaforme nazionali, come Now TV in Italia e nel Regno Unito. Apple però arriva in quel campo con coraggio e dalle voci che stanno circolando in questi giorni potrà diventare un serissimo competitor dei servizi già presenti. Si potrà sapere di più su come funzionerà la piattaforma il 25 marzo nel corso dell’evento Apple in programma a Cupertino, ma le indiscrezioni su quello che potrà essere il catalogo della piattaforma fanno pensare ad un’offerta estremamente interessante.

Partendo dai contenuti non originali, Netflix ha prevedibilmente annunciato che non renderà disponibili le sue serie TV e i suoi film sulla piattaforma di Apple. Sono invece stati raggiunti accordi con diverse reti televisive via cavo americane che non hanno un servizio di streaming, come Showtime (tra le loro serie più famose ci sono “I Tudors”, “Dexter” e “Shameless”) e HBO (“Game of Thrones”, “Westworld” e “I Soprano”, tanto per citarne tre).

È tuttavia sui prodotti originali che punterà tantissimo Apple: parte di questi sono già stati realizzati in gran segreto, altri sono ancora in produzione o in programmazione. Qualche nome, però, è già filtrato, e come era facile immaginare si tratta di nomi pesanti: Reese Witherspoon, Jennifer Aniston e Steve Carell tra gli attori, Steven Spielberg e J.J. Abrams tra i registi e produttori. Quest’ultimo, secondo il New York Times, starebbe lavorando a due serie per Apple.

Sempre il New York Times ha diffuso una lista di progetti che potrebbero essere annunciati già durante l’evento del 25 marzo, poiché sarebbero già pronti o in una fase avanzata della produzione. Tra i prodotti di punta c’è una serie con Reese Witherspoon e Jennifer Aniston, che prevede almeno due stagioni, con le riprese della prima che dovrebbero essere quasi terminate: quel che sappiamo della trama è che riguarderà il dietro le quinte di un programma del mattino statunitense.

Ci sarà poi “Amazing Stories”, reboot dell’omonima serie anni 80 di Spielberg, la serie crime “Are You Sleeping?” con Octavia Spencer e “For All Mankind”, una serie di fantascienza. Un’altra serie interessante potrebbe essere “See” con Jason Momoa in cui ci si immagina un mondo in cui tutti hanno perso la vista. Ci sarà anche spazio per il cinema, con un thriller di M. Night Shyamalan (regista di “Il sesto senso” e “Glass”) con Rupert Grint tra i protagonisti.

Non resta che attendere il 25 marzo per le prime conferme ufficiali e magari le prime immagini di alcuni di questi prodotti: solo allora potremo capire realmente se Apple potrà realmente tenere testa a Netflix.

Alessandro Bazzanella

Alessandro Bazzanella

Studente, sognatore, appassionato di comunicazione a tutti i livelli. Con una parlantina difficile da domare, per buona pace di chi mi ascolta. Ah, ho una passione al limite del preoccupante per il calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *