Torna il Salone Internazionale del Libro di Torino

Torna il Salone Internazionale del Libro di Torino

11.30, al Murazzi Student Zone di Torino, Silvio Viale, presidente dell’Associazione Torino dà il via alla conferenza stampa che sembra un sospiro di sollievo. Sì, il Salone Internazionale del Libro di Torino ci sarà anche quest’anno. E con lui c’è Giulio Biino, presidente della Fondazione Circolo dei Lettori e Maurizia Rebola, direttrice della Fondazione Circolo dei Lettori. In fondo, Nicola Lagioia, direttore editoriale Salone Internazionale del Libro di Torino.

Aveva fatto discutere lo strappo tra le parti, ma i sorrisi oggi raccontano altro. E soprattutto, parlano di un super evento che si svolgerà dal 9 al 13 maggio, caratterizzato dal ritorno di tutti gli editori italiani. L’Associazione Italiana che raccoglie i nomi illustri dell’editoria è entrata a far parte del comitato d’indirizzo. “E con questa decisione – ha sottolineato il presidente Levi – AIE intende contribuire a comporre in un quadro davvero armonico ed unitario il panorama delle fiere italiane dell’editoria, ciascuna con una propria identità e una precisa collocazione nel calendario”.

Ma cos’era successo? Sette mesi di stop per problemi interni. Oltre a varie liti di cui si hanno sporadiche notizie. Lagioia ha lottato tanto per riavere il marchio, dopo che nel 2016 l’Aie, che allora era l’unica associazione degli editori, aveva annunciato l’intenzione di fare qualcosa di simile a Milano. Il Salone venne inoltre travolto da un’inchiesta giudiziaria, che riguardava i vecchi vertici. Tutto è cambiato, l’aria che si respira oggi, al Murazzi, è totalmente nuova. E su questi canali ve la faremo scoprire per bene…

Cristiano Corbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *