I Fiordalisi – Poesie di Carlo Arrigoni

Quando la poesia parla d’amore rischia, forse più che in riferimento ad altre tematiche, di apparire banale, scontata; non solo per gli illustri predecessori che hanno affrontato la questione, ma anche perché l’amore è come il prezzemolo, messo un po’ ovunque, a volte con superficialità o per convenienza.

Alla luce di tutto questo, i versi di Carlo Arrigoni, estrapolati da tre diverse pubblicazioni, si manifestano ancora di più in tutta la loro profonda sensibilità e struggente delicatezza, come se la poesia arrivasse direttamente da un cuore aperto, desideroso di poter cantare.

 

La venditrice di spugne

Sei lì

Asse di legno in fronte a te

Come degna padrona di casa in un mezzo busto imponente

Ombre d’alberi ti circondano

E sull’asse la tua vita

I tuoi sogni, la tua realtà

Non importa quanto essa sia grande

Tu sei lì

Per vivere e mangiare

Per poi poter amare e sognare

Immensa bellezza che rapisti il mio sguardo

Un bandito colpito a freddo sulla schiena

Il tempo m’uccide

Sfuggo da te per non morire

Io, piccola spugna tra le tue mani curate

(da Poesie dal vivo, Edizioni Nuovi Poeti 2008)

 

Precariato emozionale

Sogno che tu possa restare qui

Ma così non andrà

È la conclusione di un viaggio

Breve ma intenso

Come è difficile vivere

Se non si è certi del mondo

Non posso soffrire

Non voglio

Non volevo succedesse

Anche solo in parte…

 

Svegliatemi, imprigionatemi

Cunicoli freddi del mio cuore

Buttate l’ancora prima che sia tardi

Prima che possa salpare e perdermi

Fermate questa mia zattera

Di ossa e carta

Leggera

Fragile

 

Perché deve andare così?

Terraferma infernale

Precariato emozionale

(da Incandescente, De Felice Edizioni 2012)

 

A Civitanova, un pomeriggio

In questo sole di parvenza estiva

Meglio che non pensi all’amore

Dopo un pomeriggio di emozioni

E parole frenetiche

 

È il vuoto che cerco

Non il nulla

Un vuoto pieno di me senza quel logorio del nulla amoroso

 

Per me

Per lei

 

Meglio rivedere i cavi immobili dell’elettricità

Le carrozze in attesa

Le persone multilingue di questo pianeta in continua rotazione

 

Meglio avere tra le mie mani i biglietti cartacei pieni di speranze e di viaggi

La biglietteria con code a ripetizione

 

Meglio sentire le mie parole, emozioni, parole amiche, critiche

Ricordi scolpiti

 

Sì, è meglio che al momento tu non ci sia…

(da Incandescente, Di Felice Edizioni 2012)

 

Carlo Arrigoni è nato e vive in Brianza. Diplomato presso il laboratorio teatrale “Gianfranco Mauri” di Erba provincia di Como, i cui insegnanti sono attori professionisti del Piccolo di Milano, Carlo Arrigoni ha alle spalle diversi spettacoli teatrali (Dante, Goldoni, Boccaccio, Shekespaere,etc) e negli ultimi anni ha ideato, scritto ed interpretato gli spettacoli di letture sceniche sulla Prima Guerra Mondiale “Il Grande Capitano“ e sull’alluvione della Valtellina del 1987 “Acqua Violenta”, che ha rappresentato con successo in alcune provincie lombarde e non solo. Come poeta ha all’attivo tre pubblicazioni “L’Amore di Heimrich” (2006), “Poesie dal Vivo” (2008) e l’ultimo libro dal titolo “Incandescente“, edito dalla Di Felice Edizioni, stato presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino nel 2012.

 

Alessandra Corbetta

(guarda anche l’uscita precedente)

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

💎La newsletter di MentiSommerse.it porta direttamente sul tuo smartphone esclusive ed editoriali su musica, cinema, arte, letteratura e attualità.

Non solo: anteprime, news dell'ultimo minuto, suggerimenti su concorsi ed eventi culturali.

Cosa aspetti? È tutto a portata di un click!

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

MentiSommerse.it utilizzerà i tuoi dati personali per tenerti informato con regolarità sul mondo della cultura e, in alcuni casi, inviarti segnalazioni di eventi e iniziative organizzati dai nostri partner. Cliccando sul tasto "Iscriviti", accetti che MentiSommerse.it utilizzi i tuoi dati per le finalità indicate. MentiSommerse.it non cederà i tuoi dati a terze parti e utilizzerà i tuoi dati secondo le tue indicazioni. Se scegli di annullare l'iscrizione, MentiSommerse.it cancellerà il tuo indirizzo mail dal proprio database.