X-FACTOR: le pagelle delle semifinali

Si è svolta ieri l’attesissima semifinale di X-Factor, il talent più amato della tv italiana. A contendersi i soli 4 posti disponibili in finale erano sei concorrenti, che si sono sfidati in due manche. Nella prima manche i brani erano scelti dagli stessi cantanti in gara (una sorta di “cavallo di battaglia”), mentre nella seconda, alla quale potevano accedere solo i cinque più votati nella prima manche (l’ultimo era automaticamente eliminato), a scegliere erano i giudici. In una puntata ricca di colpi di scena, andiamo a dare le pagelle ai validi concorrenti in gara.

LUNA

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e spazio all'aperto

  1. “Mica Van Gogh”: con un brano di Caparezza la piccola Luna porta sul palco un enorme carico di energia, risultando credibile nel rap italiano. Il confronto con l’autore originale ovviamente non regge, ma la cantante porta a casa una prova dignitosa. VOTO: 7-
  2. “Can’t hold us”: la difficile canzone di Macklemore e Ryan Lewis diventa un ottimo spunto per Luna per dimostrare ancora una volta di avere un flow di prim’ordine (ricordiamo che ha 16 anni). Sebbene manchi un briciolo di convinzione, Luna diverte e si diverte. Esibizione riuscita. VOTO: 7+

NAOMI

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che ballano

  1. “Problem”: Naomi riprende da dove aveva stupito nella puntata precedente, contrapponendo rap e pop. Anche stavolta la cantante napoletana dimostra la sua tecnica sopraffina, che emerge soprattutto nel canto, e una nuova inedita presenza scenica degna delle grandi popstar mondiali. VOTO: 8
  2. “Rap God/Beautiful”: con un mash-up tra Eminem e Christina Aguilera, Naomi si porta nuovamente ad un livello superiore, incantando nel ritornello e stupendo nelle velocissime strofe. Una rapper che non sapeva di esserlo. Sembra strano, eppure è così. Da probabile eliminata è diventata la scheggia impazzita dell’edizione. VOTO: 8,5

LEO

L'immagine può contenere: una o più persone, persone sul palco, persone che suonano strumenti musicali, concerto, notte e spazio al chiuso

  1. “Dead in the water”: Leo porta un brano di Noel Gallagher e, come suo solito, rende pesante e vecchio anche questo. Se la prima parte del brano era lenta e intensa, la seconda, troppo carica di enfasi e nel timbro, consegna un clima di classicismo eccessivo. VOTO: 4,5
  2. “Com’è profondo il mare”: altro brano intenso per il giovane Gassmann, che forse in questo contesto risulta più centrato. Di certo non è un brano adatto ad un giovane ragazzo, ma se la cava. VOTO: 6,5

BOWLAND

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi

1. “Iron”: con un brano di Woodkid i BowLand ci portano nel loro consueto mondo ipnotico, strizzando però l’occhio a sonorità più occidentali e moderne. Performance impeccabile, sia musicalmente, che vocalmente. VOTO: 8 

2. “Amandoti”: il brano dei CCCP sembra cucito addosso alla band iraniana, che presenta così nuovamente un brano in Italiano. L’effetto della pronuncia straniera sulla nostra lingua ha sempre il suo fascino, e la performance risulta nel complesso delicata ed elegante. E’ sempre da sottolineare la varietà di strumenti (musicali e non) utilizzati in ogni esibizione dal gruppo: per “Amandoti” uno dei suoni di sottofondo era donato da “schiaffi” dati all’acqua presente in una bacinella. Originalissimi. VOTO: 7,5

MARTINAL'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi

  1. “The climb”: Martina si auto-assegna un brano (di Miley Cyrus) decisamente lontano dal proprio mondo e dal proprio stile e sale sul palco senza alcuna convinzione. Da un lato emerge uno sguardo perso nel vuoto, dall’altro non si possono non notare grossolani errori di intonazione, che rendono la performance pienamente negativa. Viene eliminata, nonostante un buon inedito, poiché poco incline ad adattarsi alle cover. Di Anastasio ce n’è uno solo… VOTO: 3

ANASTASIO

L'immagine può contenere: una o più persone, persone sul palco, persone in piedi e notte

  1. “La porta dello spavento supremo”: Anastasio stravolge un brano di Battiato regalando una vera e propria storia, un racconto (strepitoso) quasi “parlato” su base musicale. Con una esibizione mai vista ad X-Factor, il cantautore continua a rubare la scena ai suoi compagni. VOTO: 9
  2. “Clint Eastwood”: nella seconda manche “Nasta” stravolge invece la celebre canzone dei Gorillaz, mostrando un nuovo ironico lato della sua personalità: in un simpatico discorso con se stesso, Anastasio emoziona meno ma diverte di più. Sempre riuscito. VOTO: 7,5

 

Al termine della prima manche è a grandissima sorpresa Martina a dover lasciare la gara, vittima di assegnazioni poco azzeccate e, forse, di scarsa elasticità artistica. Nella seconda manche i meno votati risultano invece Luna e Leo: i due giovani si affrontano in un ultimo scontro, nel quale è evidente la migliore attitudine della ragazza sarda, la quale, dopo l’ennesimo televoto, accede alla finalissima lasciando a bocca asciutta Leo.L'immagine può contenere: 1 persona, testo

L'immagine può contenere: una o più persone e testo

 

E’attesa dunque per giovedì 13 Dicembre la finalissima della dodicesima edizione di X-Factor, che andrà in scena all’enorme Mediolanum Forum di Assago e verrà trasmessa sia su Sky che in chiaro (in diretta). Tanti saranno gli ospiti della serata, da Marco Mengoni ai Muse, dai Thegiornalisti a Ghali, anche se l’attenzione sarà rivolta quasi interamente sui 4 concorrenti che duelleranno per la vittoria: Anastasio, Luna, BowLand e Naomi. Chi la spunterà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

💎La newsletter di MentiSommerse.it porta direttamente sul tuo smartphone esclusive ed editoriali su musica, cinema, arte, letteratura e attualità.

Non solo: anteprime, news dell'ultimo minuto, suggerimenti su concorsi ed eventi culturali.

Cosa aspetti? È tutto a portata di un click!

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

MentiSommerse.it utilizzerà i tuoi dati personali per tenerti informato con regolarità sul mondo della cultura e, in alcuni casi, inviarti segnalazioni di eventi e iniziative organizzati dai nostri partner. Cliccando sul tasto "Iscriviti", accetti che MentiSommerse.it utilizzi i tuoi dati per le finalità indicate. MentiSommerse.it non cederà i tuoi dati a terze parti e utilizzerà i tuoi dati secondo le tue indicazioni. Se scegli di annullare l'iscrizione, MentiSommerse.it cancellerà il tuo indirizzo mail dal proprio database.