“A star is born”: quando il remake supera l’originale, ti entra dentro e ci rimane

Rise and Fall” cantava Craig David nella sua celeberrima canzone scritta nel 2003. L’ascesa e la caduta, così potrebbe essere parafrasato il titolo del momento che sta spopolando al botteghino e nelle classifiche musicali. Le sensazioni che si provano durante la visione del primo lavoro come regista di Bradley Cooper sono di grande portata. Un alternarsi di emozioni forti e contrastanti, che ti tengono attaccato allo schermo per due ore e un quarto e sciolgono anche i cuori dei più duri e di quanti probabilmente dubitavano della riuscita della Germanotta “nazionale” nel ruolo inedito di attrice. Lady Gaga va ben oltre le più rosee aspettative, la sua splendida e già famosa voce non fa altro che fare da contorno ad un’interpretazione che può essere considerata da Oscar, la trasformazione da cameriera timida e insicura in celebrity sull’onda del successo, i brividi di un amore inimmaginabile quanto complicato con la star Jackson Maine (Bradley Cooper), anche lui sorpresa inaspettata nelle vesti di cantante, escono fuori dallo schermo e dal dolby surround e riescono con estrema facilità a soffermarsi sul corpo dei presenti in sala.

Nessun DVD o qualsiasi altra piattaforma online di cui normalmente ci si serve per guardare un film diversa da una sala cinematografica riuscirebbe a rendere giustizia a questa pellicola, piena zeppa di brani musicali destinati ad entrare di diritto nel cuore e nelle playlist di chi la guarderà.

Una storia apparentemente semplice catapulta lo spettatore in un mondo fatto di backstage, amore, eccessi e fragilità, che accomuna la discreta schiera di quei musicisti legati a dei destini inevitabili, a causa spesso delle loro anime dannate e devastate, che nessuno riesce a cambiare, nemmeno l’amore. In questo film l’amore fa da collante, cerca di salvare non solo una relazione ma molto di più, lottando contro le difficoltà e le continue cadute, sembrando di riuscirci con grande fatica, dando poi l’impressione di fallire inevitabilmente quando si trova a dover fare i conti con una realtà che non guarda in faccia ai sentimenti.

Se siete in cerca di emozioni forti questo è il film che fa al caso vostro e anche se non le cercate, saranno loro a trovare voi. Scommettiamo?

A cura di Luca Celentino 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *