I Fiordalisi – Tracce di me

I Fiordalisi propongono oggi una selezione di poesie tratte dall’ultimo lavoro poetico di Mattia Cattaneo, Tracce di me (Antologica Atelier Edizioni 2018), che chiude il percorso trittico iniziato nel 2016 con Dritto al cuore e approdato nel 2017 a La luna e i suoi occhi.

La poesia di Cattaneo è soprasseduta da un’aurea di purezza, in cui la natura e il sentimento umano giocano un continuo ping-pong di rimandi semantici, funzionali all’espressione dello stato emotivo dell’autore, che fa del versificare lo strumento vivo delle proprie riflessioni sul bene e sul male dell’esistenza. Termini semplici e immagini immediate quelle proposte da Mattia che si apre completamente all’altro nel segno dell’amore e di un poesia ancora capace di poter cambiare le cose.

 

Bruciare la sete, (Controluna Edizioni 2018)

Stagioni nuove

Sento
l’ebbrezza del corpo
che vacilla, stanco,
nel grigiore di silenzi profondi
e mai conosciuti.

Avverto
stagioni nuove,
sapori di esili pensieri,
voragini crudeli d’un male
che lacera il cuore.

 

Luna maestosa

Si fa mia la luna
che proietta suoni
di un presente vuoto
ricco di torbide sfumature.

Il fragore dell’estate
accompagna queste notti insonni,
maestosità è il tuo essere donna.

 

Un venticello

Ferite di una vita,
ignoranza dilaga vortici di ansie
che scuotono le nostre anime.

Cos’è poi la pace?
Un venticello
che porta sereno
dove la tempesta
ha scosso le menti,
un porto sicuro dove attraccare
la barca dell’esistenza.

Porto la parola, porto
la poesia che è sostanza.

Porto la voce, il verso
che si fa grido disumano.

 

Nato a Trescore Balneario (BG) il 31 luglio 1988, abita a San Paolo d’Argon (BG) ed è laureato in Scienze della comunicazione. Adora la montagna e la natura. Lavora come assistente educatore presso una cooperativa. Poeta e scrittore, ha pubblicato alcune poesie presso una collana di poesia contemporanea edita da Pagine edizioni nel 2015. Tiene alcuni laboratori teatrali per le scuole primarie, scrive racconti romanzati a puntate su un blog di storie. Collabora con l’attore e poeta Carlo Arrigoni in varie letture teatrali sulla shoah e la liberazione d’Italia e fa parte del gruppo artistico-culturale “Un fiume d’arte” di cui realizza assieme ad Arrigoni la rassegna letteraria “Quattro chiacchiere con l’autore”. Ha pubblicato tre sillogi: “Dritto al cuore” (2016), “La luna e i suoi occhi” (2017) di cui ha realizzato un tour poetico tra il lecchese e la bergamasca e “Tracce di me” (2018). Gestisce il blog “Vento d’emozioni” e la web radio omonima.

 

Alessandra Corbetta
(guarda anche l’uscita precedente)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *