I Fiordalisi – Artigianato sentimentale

Tanti sono i bei versi contenuti in questa raccolta operosa e modulata, come già il titolo Artigianato sentimentale (Puntoacapo 2017) ci permette di intuire e come Giuseppe Conte ben mette in luce nella prefazione che la introduce.

Tra l’ampia scelta possibile, ho selezionato quella che è per me una perla dello scrivere di Gabriele Borgna in questa sua ultima pubblicazione: la  silloge intitolata “La vita è un giorno”, in cui nel parallelismo che si fa metafora, le fasi del ciclo vitale e amoroso vengono accostate all’alternarsi dei momenti della giornata, in una visiona intima ma non intimistica dell’esistenza e dell’intersecarsi naturale della stessa con le vicissitudini sentimentali, che sono ben più di quattro sciocche parole d’amore. E Borgna lo dimostra anche sul piano lessicale e stilistico, in una scelta volutamente differente dal tradizionale lirismo amoroso.

Buona lettura!

Artigianato sentimentale, Puntoacapo 2017

 

I

Alba

Tumefatto prima di cadere.

Totalmente dipendente, piangente, appena nato.

Nessun piccolo sole puntato alla mia bocca.

Solo luce nel riflesso d’altri occhi

che in me vedono un foglio

non ancora scritto, dove tutto

può ricominciare.

 

II

Mattino

Padre a ore – tu – tu troppo presto

perduto, che con voce profonda m’avvolgevi

leggendomi d’oceani, e di tempeste

e di terribili naufragi sulle isole

bianche, le isole della fantasia…

A quell’oggi orfano

del passato e senza ancora un domani

apparivi così, altissimo, imponente,

uguale alla realtà,

fuori portata.

 

III

Mezzogiorno

Ormai è tanto prevedibile

il nostro dire e il fare

che, guardandoci, a volte ne sorridiamo.

Ogni attimo frapposto tra di noi

incede con la gravità di tutto un secolo.

Tu sarai la regina del mio tempo,

la compagna dei miei giorni maturi.

Avremo una vita degna di te,

il sole dentro agli occhi anche la notte…

E allora adesso

mentimi amore, mentimi ad oltranza.

Dimmi un’altra volta – t’amerò per sempre –

dillo eternamente…

IV

Pomeriggio

Mi chiedo da quale fonte sia sgorgata

la tenerezza del tenerci il viso tra le mani

in attesa d’un sonno non voluto

(noi che nel sogno già ci vivevamo),

ora che con rabbia ci auto-flagelliamo

gridandoci l’un l’altro

il nome dell’altro, i difetti dell’altro.

I ruoli sono due, ma ostinati recitiamo

scambiandoci le parti, senza smettere.

E così, a poco a poco, svanirà ogni traccia della nostra vita insieme…

V

Tramonto

Resti umani appesi a una finestra

che seguono distratti la piena del mondo.

Tra avanzi di lucidità mi riconosco.

Per me, non è più tempo di credere ai miracoli

né all’ultima ora, che salva e redime.

Una siffatta verità è l’anticamera della polvere.

Però la morte non pretende verità, ma vita.

 

 

Gabriele Borgna (Savona, 1982) vive a Porto Maurizio (Imperia) e collabora con il quotidiano d’ispirazione cattolica “Avvenire”. È membro dell’Associazione Culturale “Mondo Fluttuante”con sede in Sanremo. Suoi testi sono presenti su siti letterari e ha ottenuto premi, menzioni d’onore e segnalazioni ai concorsi: Festival Della Cultura Mediterranea (2014), Concorso Internazionale di Poesia “Parasio” (2015 e 2016), Premio Nazionale di Poesia Inedita “Ossi di Seppia” (2016 e 2017), inoltre è stato giudicato tra imigliori autori under 35 dalla Biennale di Alessandria (2016). E’ del 2017 la sua silloge d’esordio “Artigianato Sentimentale” (Puntoacapo Editrice – prefazione di Giuseppe Conte), vincitrice del concorso indetto dalla Casa della Poesia di Como“E/state tra i Versi”, del Premio Speciale “Versi dell’Anima” al Premio Letterario Internazionale “Città di Sarzana” e della menzione d’onore al Concorso Internazionale “Le Grazie-Portovenere-La Baia dell’Arte”. E’ risultata inoltre opera finalista al Concorso Internazionale di Poesia “Città di Acqui Terme”, al Premio Internazionale Letterario “Lago Gerundo” e al Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa “Guido Gozzano”.

 

Alessandra Corbetta
www.alessandracorbetta.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *